gravidanza in estate

Gravidanza in estate

02/08/2012

Stanchezza, pressione bassa, gonfiori alle caviglie e ai piedi, difficoltà nei movimenti: sono solo alcuni dei piccoli e grandi disturbi che possono presentarsi quando si vive la gravidanza in estate.

Ecco qualche consiglio utile.

  • Non esporsi al sole nelle ore più calde della giornata; rinfrescarsi frequentemente la nuca, la testa, i polsi e le caviglie.
  • Quando passa la canicola fare passeggiate in acqua così da favorire il ritorno venoso e combattere i gonfiori alle gambe.
  • Proteggere il pancione con creme ad elevato fattore protettivo e quando fa molto caldo coprirlo con un telo bagnato. Durante la gravidanza non c’è nessun motivo per cui non ci si può abbronzare o fare il bagno, ma è importante proteggere la pelle e assicurare un colorito uniforme.
  • Nuotare perché in questo modo si alleggerisce la pressione sul nervo sciatico e fare dei massaggi a fine giornata con una crema naturale alla betulla o all’ippocastano, che combatte il ristagno dei liquidi.
  • Bere molto. Acqua, succhi di frutta, centrifugati, frullati. Ma attenzione a non bere bevande ghiacciate o troppo fredde perché il rischio di congestione è dietro l’angolo. Non farsi mai mancare la frutta di stagione, ricchissima di acqua e sali minerali, preziosi per reidratarsi dopo la sudorazione
  • Limitare il consumo di sale: il sodio aumenta il gonfiore agli arti inferiori e favorisce la ritenzione idrica.
  • Indossare abiti comodi, in fibra naturale (cotone o lino preferibilmente) e in colori chiari; usare un cappello e scegliere scarpe comode, tenendo presente che gli ultimi mesi di gravidanza e il gran caldo possono far gonfiare i piedi.
  • Non disdegnare l’aria condizionata che, se usata correttamente, può essere molto utile per trovare riparo dal gran caldo.
  • Togliere gli anelli perché anche le mani possono gonfiarsi e sarà molto difficile riuscire a sfilarli man mano che la gravidanza andrà avanti.
capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.