Gonfiore agli arti in gravidanza

26/02/2014

gonfiore bigDurante i nove mesi di gestazione la circolazione sanguigna e la ritenzione idrica provocano spesso una sensazione di gonfiore alle future mamme. I cambiamenti ormonali, l’aumento della componente liquida del sangue rispetto a quella proteica e la vasodilatazione tipica della gravidanza, spesso comportano sensazione di pesantezza e gonfiore alle gambe.

Questo disturbo, del tutto fisiologico, si accentua soprattutto nell’ultimo trimestre e soprattutto in presenza di temperature ambientali particolarmente calde, che rallentano ulteriormente la circolazione venosa e linfatica.

Camminare, tenere le gambe sollevate quando si è a letto, farsi massaggiare con creme naturali ad azione vasoprotettiva e rinfrescante partendo dal piede e procedendo verso l’alto sono preziosi rimedi semplici da attuare per evitare il gonfiore agli arti inferiori.

L’attenzione alla dieta che deve contraddistinguere i nove mesi di gravidanza è importante anche per prevenire gonfiore e ritenzione idrica: è dunque molto importante limitare l’aumento di perso e idratarsi molto durante la giornata.

Se si nota però che il gonfiore è eccessivo e che si estende anche a viso e mani è fondamentale farsi visitare velocemente dal proprio ginecologo per valutare le pressione arteriosa e l’eventuale presenza di proteine nelle urine.

Il gonfiore potrebbe infatti in questo caso, essere il sintomo di una seria patologia che colpisce le donne nel terzo trimestre di gravidanza, la pre-eclampsia, anche conosciuta come gestosi- che va attentamente seguita dal medico.

 

Leggi la guida

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.