carnevale con i bambini idee e curiosita

Carnevale con i bambini, idee e curiosità

01/02/2017

Le maschere, i coriandoli, l’atmosfera festosa e i dolcetti sono gli elementi tipici del Carnevale e sono particolarmente coinvolgenti per i bambini. E’ come se nei giorni del Carnevale ogni follia infantile, ogni scherzo e ogni prodotto della fantasia possano diventare realtà.

Le origini del Carnevale

Si tratta di una festa religiosa. Il Carnevale è strettamente legato alla Pasqua. La Pasqua si celebra la domenica dopo il primo plenilunio di primavera, a partire dalla domenica di Pasqua si sottraggono sei settimane. Le cinque settimane che precedono la Pasqua rappresentano la Quaresima, un periodo di sobrietà e raccoglimento spirituale che arriva fino alla Pasqua, ma la settimana prima del’inizio della Quaresima è la settimana di Carnevale, quando ogni scherzo vale e ogni occasione è buona per festeggiare!

Quest’anno il martedì grasso, il giorno più importante del Carnevale nonché l’ultimo giorno utile per festeggiare, è martedì 28 febbraio 2017.

Le origini del Carnevale risalgono a millenni fa. Già gli antichi egizi lo festeggiavano con manifestazioni pubbliche e riti in onore della Dea Iside. Anche la Festa dei Saturnali, una delle più importanti feste dell’Antica Roma, assomigliava per molti aspetti al moderno carnevale.

Oggi il Carnevale è sinonimo soprattutto di maschere. Ogni regione italiana ha la sua maschera tradizionale e, anche se oggi i vari Pulcinella, Pantalone e Colombina hanno uno scarso appeal, soprattutto sui bambini, per secoli le vere protagoniste delle feste e delle manifestazioni carnevalesche sono state proprio maschere più classiche.

Come truccare i bambini a Carnevale

I bambini adorano essere truccati nei giorni di Carnevale.

Attenzione ad usare cosmetici sicuri e di provenienza certificata. La pelle dei bambini è estremamente delicata e usando dei trucchi non conformi alle regole di igiene e sicurezza la si espone ad eritemi, allergie e irritazioni.

Come riconoscere il cosmetico falso?

Ecco qualche consiglio dell’Associazione Italiana Imprese Cosmetiche:

Attenzione al prodotto troppo a buon mercato: se un prodotto è scaduto oppure è stato fabbricato in Cina, magari utilizzando sostanze che in Italia sono vietate, i rischi per la pelle sono in agguato.

Osservare bene la composizione del prodotto: se la crema è troppo densa oppure troppo liquida o ha una strana consistenza meglio evitare di comprarla.

E’ bene rivolgersi sempre a rivenditori ufficiali.

Osservate la data di scadenza apposta sulla confezione (se non c’è troverete un simbolo del vasetto aperto con un numero all’interno che indica la durata massima dopo l’apertura.

Possibilmente usare prodotti di origine vegetale e naturale.

Se si è un soggetto predisposto alle allergie meglio testare su un piccolo lembo di pelle una piccola quantità di prodotto.

Costumi di Carnevale adatti ai bambini

Quali costumi e travestimenti scegliere per i bambini piccoli e per quelli più grandi? Da piccolini vanno bene i costumi morbidi e teneri, ma anche quelli fai da te con materiali semplici, l'importante è che non siano troppo caldi ed impediscano i movimenti. Per i bimbi più grandi dovremo senz'altro provare a trovare un compromesso tra il loro desiderio di vestire, almeno a Carnevale, i panni del supereroe o della principessa preferiti e il nostro budget!

La storia dei coriandoli

In molte città era tradizione, in occasione del Carnevale, gettare sulla folla mascherata granoturco, bucce d'arancia e fiori. A partire dal XVI secolo questa tradizione fu sostituita dal lancio di confettini di zucchero che all'interno contenevano il frutto rotondo e profumato del 'coriandolo'.

La leggenda narra che nella Milano del XIX secolo, l'ingegner Enrico Mangili, allevatore di bachi da seta, pensò bene di utilizzare i dischetti di scarto dei fogli di carta bucherellati, che si usavano come lettiere per i bachi da seta, al posto dei costosi confetti colorati.

Così, dai tradizionali confettini, anche i dischetti di carta presero il nome con cui ancora oggi li conosciamo: i coriandoli.

I Carnevali più famosi d’Italia

Piazza San Marco diventa il fulcro centrale della grande festa del martedì grasso, ma i festeggiamenti iniziano molte settimane prima con tanti eventi che vedono protagonista l’intera città con sfilate, balli in maschera e concorsi.

In programma feste e spettacoli, oltre alla tradizionale e suggestiva sfilata di carri di cartapesta.

Rivisitazioni storiche, sfilate, feste e naturalmente la tradizionale Battaglia delle Arance: nove squadre di aranceri che si contendono la vittoria lanciando centinaia di arance.

Leggi qualche ricetta dei dolci di Carnevale per bambini

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.