alle terme con i bambini

Alle terme con i bambini

23/05/2017

Una piscina termale per bambini, animazione e aria pura, il soggiorno alle terme può offrire benessere e relax a tutta la famiglia, bambini compresi. E in tutte le stagioni. Si può andare alle terme con i bambini e quali sono i benefici di una vacanza di questo tipo?

Grandi parchi, giochi e attività dove rilassarsi e abbronzarsi in una giornata di sole, correre in libertà all’aria aperta o nuotare in piscine dove l’acqua termale si aggira intorno ai 32°: sempre più famiglie scelgono una vacanza che privilegia il benessere fisico e la salute del corpo.

Le virtù terapeutiche delle acque termali sono note a tutti e molti hotel hanno ampliato l’offerta a famiglie con bambini assicurando ai più piccoli non solo i servizi necessari ma anche tanti optional che fanno la differenza.

In più, molti disturbi tipici della prima infanzia (raffreddori, otiti, bronchiti, allergie respiratorie, malattie della pelle) possono essere curati con l'aerosolterapia e le cure termali, cure che funzionano soprattutto per la prevenzione di tutte le malattie da raffreddamento.

In Italia i centri termali si possono trovare in diverse regioni, le strutture alberghiere sono tante e organizzare anche solo un week end è estremamente facile grazie a offerte a prezzi scontati e 'pacchetti' all inclusive.

E lo scenario naturale non è da meno, spesso i dintorni si prestano a lunghe passeggiate nei boschi, escursioni a cavallo o in bicicletta in allegra compagnia dei nostri bambini, anche di quelli più piccoli seduti sul seggiolino.

Salute e bellezza, dieta, massaggi, relax per coppie, famiglie, per future mamme, tante occasioni per coccolare proprio tutti, nessuno escluso.

Per scegliere il posto giusto per una vacanza alle terme con i bambini dovremmo pensare a:

Le affezioni respiratorie sono piuttosto frequenti nei bambini nei primi tre anni di vita. Otiti, disturbi respiratori e rinosinusiti affliggono un gran numero di bambini e per alcuni di essi il disturbo permane anche per una decina di giorni portando ad un ristagno nei seni mascellari.

Sono questi i piccoli pazienti ai quali viene prescritto da generazioni 'il mese al mare' perché l’acqua di mare svolge un lavaggio nasale naturale e l’aria è benefica. Ma finita la stagione estiva, in che modo si può intervenire sul bambino che soffre di disturbi respiratori?

Il pediatra Giuseppe Mele promuove le stazioni termali e invita i genitori italiani a riscoprire questo antico e ricco patrimonio del turismo del Belpaese.

Aerosol, docce di vapore, insufflazioni, piscine termali possano apportare benefici ai bambini che soffrono di questi disturbi frequentemente. I lavaggi nasali effettuati nelle stazioni termali hanno un particolare getto e l’aerosol viene effettuato con speciali macchinari che micronizzano le particelle migliorando il risultato.

È importante scegliere una struttura adeguata, sottoporre il bambino alla visita dal pediatra che indicherà il trattamento più adeguato.

Negli ultimi tempi, poi, si sono sempre più diffuse le stanze dell’haloterapia, vere e proprie grotte di sale all’interno delle quali i bambini possono giocare e divertirsi respirando l’aria tipica delle zone che si affacciano sul mare. Il pediatra, però, esprime perplessità riguardo alle 'grotte di sale' che dovrebbero mimare l’effetto benefico dell’aria marina e sulle quali non ci sono ancora dati certi.

Tra il lago di Garda e le Dolomiti di Brenta, ci sono le Terme di Comano, un luogo di eccellenza, unico in Europa, che cura la dermatite atopica nei bambini sin dai primi mesi di vita usando come terapia proprio l'acqua termale.

In un piano del centro termale interamente dedicato ai bambini, il team scientifico prende in carico il bambino, già dagli otto mesi di vita, e da quel momento si dedicherà al rapporto con lui e la sua famiglia, non solo per la diagnosi e la cura in loco ma, unico in Italia, per inserirsi in un percorso di affiancamento e consulenza anche una volta tornati a casa.

Le Terme di Comano sono le uniche in Europa specializzate per i bimbi atopici, e le uniche anche a offrire i trattamenti a bambini sotto ai tre anni.

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.