capodanno con i bambini

Capodanno con i bambini

28/12/2017

Capodanno è una delle feste più amate dai bambini. Si cena insieme ad amici e figli di amici, si sta alzati fino a tardi. Si sparano i fuochi di Capodanno e si vedono i fuochi da dietro i vetri delle finestre di casa.

Ma ogni anno proprio a causa dei botti di Capodanno si contano i feriti e le vittime di quella che dovrebbe essere la notte più felice e promettente dell’anno e che spesso si trasforma in tragedia, soprattutto per i più piccoli.

Negli ultimi anni moltissimi sindaci hanno vietato i botti di Capodanno e si rinnovano di anno in anno le campagne di sensibilizzazione per dire No ai fuochi per salvaguardare i bambini ma anche i cani.

Ma come riconoscere i fuochi di artificio sicuri? Secondo le indicazioni fornite dalla Polizia di Stato i fuochi devono riportare un’etichetta dove sono indicati: il numero di protocollo del Ministero dell'Interno che ne autorizzato il commercio del prodotto, il nome del prodotto, la ditta produttrice, il Paese di produzione e l'importatore, la categoria, le principali caratteristiche costruttive, una descrizione delle modalità d'uso.

Come festeggiare con i bambini nel modo migliore?

I pediatri sconsigliano ristoranti affollati, veglioni fino a notte fonda e luoghi rumorosi per i bambini con meno di 5 anni e comunque anche i piccoli fino a 10 anni dovrebbero veder rispettate le proprie abitudini in materia di bioritmo e alimentazione.

Il pediatra Vittorio Carnelli, direttore del dipartimento di Pediatria dell'Università degli Studi di Milano, ricorda che ristoranti affollati, veglioni fino a notte fonda e luoghi rumorosi non sono affatto adatti ai bambini. Le abitudini dei bambini, a loro tante care e così necessarie per garantirsi riposo, buon sonno e tranquillità, andrebbero rispettate, per quanto possibile, anche a Capodanno.

Il pediatra sconsiglia i veglioni e i cenoni nei ristoranti e suggerisce di optare per una serata in casa, con familiari o amici, così il piccolo potrà andare a dormire se si sentirà stanco e rimarrà comunque nell’ambiente che gli è familiare. E se proprio non potete rinunciare a festeggiare con un veglione fino all’alba questa è l’occasione giusta per prendere una baby sitter o lasciare i bambini a dormire dai nonni. Godere di una serata e di una notte romantica farà bene anche all’armonia della coppia.

Capodanno, cosa fare a seconda dell'età

Il pediatra è convinto che prima dei 10 anni i bambini dovrebbero veder rispettate le proprie abitudini in materia di bioritmo e alimentazione e prima dei 5 anni non potranno godere neppur minimamente di un eccesso di stimoli, rumori e folla. Tutt’altro: il rischio è quello di dover fare i conti, nei giorni successivi, con insonnia e inappetenza. Inoltre i bambini con meno di 2 anni non dovrebbero uscire, anche per non correre il rischio che prendano freddo e si ammalino di influenza (quella stagionale sta girando proprio in questo periodo).

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.