mettere i dentini

Mettere i dentini

12/11/2018

Sono venti i dentini da latte, chiamati anche decidui, che spuntano nei primi tre anni di vita del bambino e che sono destinati a cadere intorno ai sei o sette anni per lasciare spazio ai denti permanenti. Ecco cosa significa per un bambino mettere i dentini e come avviene il fenomeno dell'eruzione dei denti.

Come escono i dentini

I venti dentini da latte sono 8 incisivi, 4 canini, 8 molari e iniziano a spuntare intorno al sesto mese per concludere la loro uscita intono ai due anni e mezzo. Ogni bambino ha i suoi tempi e non bisogna preoccuparsi se sembra essere in ritardo nell’uscita dei dentini perché molteplici sono i fattori, anche di natura ereditaria, che possono ritardare la comparsa dei denti.

Schema di caduta dei denti da latte

Questo l’ordine con il quale generalmente escono i dentini

Tra il 6° e l'8° meseIncisivi centrali
Tra il 7° e il 9° meseIncisivi centrali superiori
Tra l'8° e il 10° meseIncisivi laterali superiori
Tra il 10° e il 12° meseIncisivi laterali inferiori
Tra il 12° e il 18° mesePre-molari
Tra il 18° e il 24° meseCanini
Tra il 24° e il 30° meseMolari

Dentini nel neonato, sintomi

I segni tipici dell’uscita di un dentino sono:

  • eccessiva salivazione (che può provocare anche una lieve irritazione della pelle vicino alla bocca);
  • il rigonfiamento delle gengive sono, che può anche provocare qualche malessere al bambino.

Primi dentini, rimedi

Per aiutarlo è consigliabile massaggiargli le gengive con un tessuto pulito oppure con un gel naturale che allevi il fastidio, oppure dandogli dei giocattoli gommosi da masticare. In questa fase, infatti, il bambino ha la tendenza a mettere in bocca ogni cosa perciò sarebbe preferibile offrirgli qualcosa di pulito e di mordicchiabile.

E se il dolore lo rende estremamente irritabile, gli impedisce di dormire e il piccolo è molto sofferente il paracetamolo è il farmaco di prima scelta. Non ha effetti collaterali gastrolesivi e soprattutto può essere assunto anche a stomaco vuoto, circostanza che si verifica spesso quando il piccolo soffre.

Alimentazione durante la dentizione

Qualche consiglio per far mangiare il bambino che sta mettendo i denti:

  • prediligere pappe leggere e latte;
  • limitare il consumo di zuccheri;
  • gelati e altri alimenti freddi pososno dare un po' di sollievo al fastidio causato dall'eruzione dei denti.

Denti da latte cariati

Gli esperti del Collegio nazionale dei docenti di Odontoiatria riferiscono che comportamenti igienici o alimentari sbagliati da parte delle future mamme, possono favorire la presenza e la permanenza nel cavo orale del batterio responsabile dell'insorgenza e sviluppo di carie e patologie specifiche.

Batterio trasmissibile al nascituro che così erediterà la probabilità di lesioni cariose nella dentatura da latte con possibili recidive o denti 'malati' anche in adolescenza e età adulta. A questo si aggiunga che molto spesso, proprio perché di fronte a denti che saranno cambiati, non si ritiene necessario fare i dovuti controlli dall’odontoiatra.

Un peso importante, poi, ha l’alimentazione: troppo zucchero, snack salati ipocalorici, alimenti ricchi di carboidrati incidono sulla presenza di carie e lesioni allo smalto dei denti. Da qui la necessità di nuove Linee guida nazionali approvate dal Ministero della Salute.

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.