Nonni

19/08/2010

nonni

Un’indagine commissionata all'Ires dallo Spi-Cgil ha rivelato che i nonni sono un autentico pilastro della società e che le giovani famiglie risparmiano denaro, energie e tempo grazie alla presenza e al sostegno dei nonni.

In Italia vivono circa 6.911.000 di nonni, 5.948.000 dei quali si prendono cura dei nipoti in modi e tempi diversi.

Da un rapido calcolo gli esperti hanno, quindi, quantificato in una cifra compresa tra 495.600.000 euro e i 1.321.600.000 il risparmio annuo che l’opera dei nonni garantisce alle famiglie.

Di questi tempi scegliere di affidare il bambino a un nonno è una scelta piuttosto frequente: si risparmia e si è sicuri che il bambino sarà curato e vezzeggiato da persone che lo amano e che hanno nei suoi confronti un affetto sincero.

Gli svantaggi sono soprattutto di natura psicologica per la mamma: è importante ricordare che i nonni sono delle persone e come tutte le persone hanno loro proprie abitudini e difetti. Se il nonno fuma, ad esempio, la mamma deve sentirsi in diritto di chiedere e ottenere che quando il bambino è in casa non si fumi in sua presenza.

Inoltre i nonni tendono a viziare un po’ troppo i nipotini con giochi, caramelle etc: ogni capriccio rischia di essere soddisfatto lasciando poi ai genitori l’arduo compito di rieducare il bambino.

 

Per saperne di più:

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.