preparare il seno all allattamento

Preparare il seno all'allattamento

24/11/2016

L’allattamento al seno è un’esperienza che può essere al tempo stesso gratificante e frustante per la neo mamma. Frustrante soprattutto all’inizio quando il bebè fa fatica ad attaccarsi e la neo mamma si domanda se produce abbastanza latte.

Ma come si può preparare il seno all'allattamento?

Il corpo della futura mamma inizia a prepararsi all’allattamento già durante la gravidanza: i dotti galattofori e le cellule produttrici di latte si sviluppano durante i nove mesi portando ad un aumento di dimensione del seno, la cui grandezza non avrà comunque nulla a che fare con la capacità di allattare con successo.

E mentre la natura fa il suo corso, è bene che anche la futura mamma prepari se stessa e il proprio seno all’allattamento ancor prima del parto ed inoltre:

Preparazione del capezzolo per l'allattamento

Esistono alcuni esercizi che possono essere eseguiti già dalla ultime settimane di gravidanza che aiutano il seno a prepararsi all’allattamento, soprattutto se avete il capezzolo poco sporgente o retratto. Ad esempio, attraverso la manipolazione del seno e del capezzolo con lo scopo di aumentarne la 'durezza' della pelle.

Tra i trucchi più comunemente usati, ci sono i massaggi, la spremitura manuale del capezzolo e il massaggio della mammella. Un grande aiuto arriva anche da creme e oli con proprietà emollienti ed elasticizzanti.

Creme e coppette per l'allattamento

Esistono inoltre alcuni oggetti che aiutano a rendere più sereno l’allattamento e ad alleviare gli eventuali dolori dovuti alle ragadi e alle congestioni:

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.