asma a scuola

Asma e scuola sicura

27/04/2017

Federasma Onlus ha messo a punto un Vademecum rivolto alle scuole e ai genitori dei bambini allergici ed asmatici per permettere loro di vivere l’orario scolastico in sicurezza e per gestire al meglio l'asma a scuola. Vediamolo nel dettaglio.

L'opuscolo "Allergie e Asma. Liberati dalle barriere", a cura di Federasma, è scaricabile on line su www.federasma.org

Combattere l’inquinamento indoor delle aule scolastiche è il principale obiettivo delle “Linee di indirizzo per la prevenzione nelle scuole dei fattori di rischio indoor" realizzate dal Ministero della Salute, in accordo con le Regioni.

Uno studio condotto in cinque Paesi europei – compresa l’Italia - e finanziato dalla Commissione Europea ha recentemente scoperto che, in un campione di 21 scuole elementari, la concentrazioni di PM10 e di CO2 sono più elevate che per strada e che le classi sono piene di muffe e altri allergeni.

Insomma, nelle aule europee l’aria è inquinata e irrespirabile e, tenendo conto dell’aumento crescente del numero di bambini allergici e asmatici, il Ministero della Salute ha deciso di intervenire.

Le linee guida indicano chiaramente che l’obiettivo principale di un intervento in questo ambito è quello di garantire un ambiente interno alle aule sano e sicuro dal momento che i bambini trascorrono a scuola tra le 4 e le 8 ore al giorno per dieci anni.

Ma quali sono le indicazioni del Ministero? Innanzitutto interventi generali per prevenire malanni di stagione e migliorare la qualità dell’aria:

Una particolare attenzione è destinata anche all’allestimento delle aule e ai materiali utilizzati: no a carta da parati, tappeti, moquette e tende.

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.