allergie ai pollini nei bambini

Allergie ai pollini nei bambini

16/03/2017

Con l’arrivo della primavera arrivano anche tempi duri per i bambini che soffrono di riniti ed allergie ai pollini. Si stima che un milione di under 18, infatti, soffra di asma allergica e un milione e mezzo di allergie nasali e pollinosi. Jonathan M. Spergel, allergologo pediatrico presso il Children’s Hospital of Philadelphia ha recentemente dichiarato che il numero di bambini che soffrono di allergie ai pollini è praticamente raddoppiato nell'ultimo ventennio. E allora vediamo come trattare e riconoscere le allergie ai pollini nei bambini.

Circa due milioni e mezzo di bambini possono vivere il gioioso arrivo della primavera con timore. Si tratta dei bambini allergici, che si trovano a dover fare i conti con

E proprio la concentrazione di pollini si appresta ad aumentare nelle prossime settimane. Saranno presenti, nei mesi primaverili, pollini di betulla, platano, carpino, quercia, faggio, frassino, olivo, cipresso e pino, ma anche quelli di Urticaceae e le Graminaceae.

Renato Cutrera, responsabile di Broncopneumologia dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, spiega che il picco massimo della pollinazione, soprattutto delle graminacee, è atteso tra aprile e maggio e in presenza di sintomi come

il consiglio è “rivolgersi al pediatra di famiglia ed eventualmente allo specialista, per individuare la terapia più idonea".

E' importante avere una diagnosi certa, in questo modo è possibile conoscere con precisione a quali tipi di pollini è allergico il bambino. Una volta avuta la diagnosi si può intervenire con antistaminici e prestando attenzione a particolari elementi. A questo proposito gli esperti del Bambin Gesù e di Federasma hanno stilato un decalogo per gestire l’allergia del bambino:

Ecco qualche utile consiglio dai pediatri dell’Ospedale Bambin Gesù di Roma

E quali sono le terapie più appropriate contro le allergie?

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.