passeggino o carrozzina

Passeggino o carrozzina?

08/05/2017

Il pancione cresce e il momento del parto si avvicina. In alcuni paesi la tradizione (accompagnata da un pizzico di scaramanzia) vuole che non si compri nulla (o quasi) fino alla nascita del bambino, ma ad un certo punto l’esigenza di acquistare oggetti utili e indispensabili si fa davvero forte.  Un esempio? La domanda coglie tutte: passeggino o carrozzina? E soprattutto, come scegliere quelli giusti?

Di certo sono strumenti indispensabili per il nostro bebè, nei quali dormirà, andrà a passeggio, riposerà in casa e che per questo vanno scelti con grande cura e attenzione ai dettagli.

Migliori trio per bambini

Inizio col dirvi cos'è un trio. E' un sistema combinato che contiene un unico telaio sul quale potrete montare la navetta (quindi la carrozzina) per i primi mesi e poi il passeggino per quando il bimbo si fa più grande oltre al seggiolino auto, altrimenti detto ovetto, nel quale potremo mettere il bimbo per brevi passeggiate.

I vantaggi di acquistare un sistema trio sono vari:

  • è in genere più economico rispetto ai singoli pezzi: può costare dai 300 agli 800 euro, ma alla fine vi ritroverete tutto, carrozzina, passeggino, ovetto/seggiolino auto primi mesi, si paga il Trio e si portano a casa tre oggetti
  • è comodo e pratico perché il telaio è sempre lo stesso, e su quello attaccherete la navetta, la seduta del passeggino e anche l'ovetto che in realtà io ho usato moltissimo (ad esempio se durante la passeggiata il bimbo si addormenta per metterlo in macchina non dovrete alzarlo, ma dovrete solo staccare l'ovetto dal telaio e attaccarlo alle cinture dell'auto).

Come scegliere il passeggino e la carrozzina?

Ma quali sono gli elementi più importanti da tenere in considerazione quando si decide che è arrivato il momento di acquistare o farsi regalare passeggino e carrozzina?

  • Misure: larghezza, lunghezza e peso sono dettagli più che importanti.

E' bene prendere le misure e accertarsi che il passeggino possa entrare comodamente in ascensore; allo stesso modo se si ha a disposizione una casa poco spaziosa forse sarebbe più conveniente acquistare una carrozzina 'vecchio stile' che risulterebbe essere meno ingombrante. E che dire poi del bagagliaio dell’auto? anche il più bello e il più trendy dei passeggini diventa inutile se non dovesse entrare nel bagagliaio.

  • Un'attenzione allo schienale

Alcuni passeggini possono essere usati da 0 mesi. Come è possibile? Perché lo schienale si stende completamente permettendo al bambino di stare steso. Non li ho mai preferiti, però, perché i miei figli sembravano "perdersi" dentro il passeggino, erano troppo piccoli e soprattutto non mi sembravano comodi. La carrozzina indubbiamente è un ambiente più ovattato e confortevole.

  • Flessibilità: alcune carrozzine hanno le ruote grandi e fisse, altre hanno un telaio grande e rigido.

Sono dettagli importanti, soprattutto per chi abita in grandi città, dove una piacevole passeggiata con il bambino può trasformarsi in una gimkana tra auto parcheggiate e marciapiedi.

  • E che dire poi degli accessori?

Sì a copertina, telo antipioggia e cappottina per l’inverno e per non dimenticare un comodo e leggero passeggino per l’estate.

I miei consigli

Per esperienza personale posso consigliarvi di chiedere innanzitutto ad amiche mamme e parenti se possiedono ancora la carrozzina. Il neonato deve stare steso per i primi mesi ed è importante che non venga forzato in posizione seduta, per un sano sviluppo della colonna vertebrale. Quindi indubbiamente la carrozzina serve per i primi quattro-cinque mesi.

Ma confesso che l'idea di dover spendere centinaia di euro per un oggetto che avrei usato solo per pochi mesi non mi è mai andata giù. Così una mia cugina mi ha prestato la carrozzina che aveva lei e che sembrava nuova (ovviamente!). Quando i bambini sono diventati abbastanza grandi per passare al passeggino ne ho acquistato uno.

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.