colichette dei neonati cibi da evitare

Colichette dei neonati, quali sono i cibi da evitare

11/01/2017

Possono alcuni cibi consumati dalla mamma o durante le prime settimane di svezzamento provocare le colichette nel bambino? Ci sono dei cibi da evitare per non far venire le coliche del neonato? Particolari tipi di alimenti possono, in effetti, favorire la formazione di gas nell’intestino. Sono proprio questi gas a provocare il mal di pancia nel bambino.

Bisogna, però, anche tener presente che i bambini mangiano parecchie volte al giorno e questo fa sì che l’intestino dei piccoli sia sempre in attività. Questa eccessiva attività è corresponsabile della produzione di gas.

Vediamo quali sono gli alimenti che vanno consumati con moderazione durante l’allattamento:

Il latte vaccino può favorire la formazione di aria nella pancia. Un neonato pur non essendo potrebbe allergico al latte potrebbe avere una ipersensibilità a questo alimento. Se il bambino ha frequenti colichette, piange e ha dolore si può provare ad eliminare per qualche giorno il latte e i prodotti caseari dalla propria alimentazione e vedere se si ottiene un beneficio. Si può poi provare a reintrodurre il latte nella dieta del bambino e osservare le reazioni.

I broccoli, ad esempio, sono famosi per la loro capacità di produrre gas, ma non tutti sanno che anche le mele, le pere e i lamponi sono ricchissimi di fibre e possono causare i gas, così come i piselli, il mais e le patate. Tuttavia non bisogna eliminare completamente questi alimenti dalla propria dieta perché contengono anche preziosi nutrienti per la salute della mamma e del bambino. Si può magari limitarne il consumo.

Gli esperti ricordano, inoltre, che è meglio eliminare bibite a base di caffeina e bevande gassate. Non si deve rinunciare alla tazzina di caffè al mattino, ma magari si può provare prima di allattare e poi a gustarsi il caffè e vedere se le colichette vanno meglio. I fagioli e i legumi in generale, infine, possono provocare le colichette, ma anche in questo caso non bisogna eliminarli del tutto, bensì limitare la loro presenza nella dieta e soprattutto verificare se il bambino sta meglio dopo qualche giorno di alimentazione senza legumi.

Anche in questo caso i nutrizionisti consigliano di non eliminare gli alimenti che possono favorire le colichette, bensì limitarli, diversificare la dieta, osservare il bambino per capire quali alimenti possono essere i veri responsabili delle coliche. Andare avanti con uno svezzamento variegato e completo è importante anche per formare l’apparato digerente ed insegnargli a fare i conti con tutti gli alimenti.

Inoltre gli alimenti ricchi di fibre sono fondamentali per far sì che le feci del bambino siano morbide e regolari e per prevenire la costipazione e la stipsi.

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.