crescere bambini generosi

Crescere bambini generosi

25/02/2015

I dubbi dei genitori in merito all'educazione dei figli sono sempre molti. Uno dei più comuni è quello relativo a come far sì che i propri bambini crescano generosi e non viziati.

Ecco dieci consigli su come riuscirci e su come avere rispetto a questo tema un atteggiamento sempre coerente:

  1. Non dite sempre di si ad ogni richiesta. Anche se potete permettervi di esaudire tutti i desideri, soprattutto materiali, dei vostri figli, fargli vivere il rifiuto significa insegnargli a gestire la frustrazione che ne consegue e apprezzare quello che si riesce ad ottenere.

  2. Insegnate il concetto di gratitudine, che non è semplicemente dire per favore e grazie. E’ avere un atteggiamento di affetto, anche fisico, verso chi gli ha concesso ciò il bambino desiderava. Una stretta di mano, un abbraccio, uno sguardo sono tutti gesti che è importante che il bambino impari a conoscere. In assenza di tutto ciò, è meglio restituire il regalo spiegando al bimbo che non è ancora pronto per riceverlo.

  3. Ricordate che i bambini imparano principalmente dall’esempio che hanno. Siate altruisti voi stessi e lo saranno anche loro. Donate i vestiti e gli oggetti che non vi servono più a chi ne ha bisogno e spiegate ai vostri figli perché lo fate. Coinvolgeteli in tutta l’operazione e fatevi aiutare da loro nella selezione e nella consegna.

  4. Fateli crescere con persone che condividono i vostri valori di generosità e altruismo. Sarebbe troppo difficile per loro capire cosa vuol dire essere grati, donare, meritare se hanno intorno solo amichetti che ottengono tutto ciò desiderano nel secondo dopo in cui l’hanno richiesto.

  5. Scrivete biglietti di ringraziamento e fatelo con i vostri figli. Un gesto semplice che li aiuterà a comprendere l’importanza della gratitudine e la bellezza dell’esprimere i propri sentimenti senza timore.

  6. Non proteggeteli eccessivamente dal fallimento, dalla delusione e dall’ingiustizia. Sono esperienze e sensazioni che si ripresentano durante tutta la vita: il compito di un genitore non è evitare che accadano sostituendosi ai propri figli, ma accompagnarli nella vita e restare al loro fianco per aiutarli a elaborare le esperienze negative.

  7. Non comprate multipli dello stesso gioco. Anche se potete permettervi di comprare 5 bambole della stessa famiglia, una è più che sufficiente, ed è realmente ciò che serve! L’amore non si dimostra attraverso la quantità di oggetti che si regalano.

  8. Condividete i vostri valori e le vostre intenzioni in merito all’educazione che intendete dare ai vostri figli a tutte le persone che se ne prendono cura. Nonni, tate, zii devono essere allineati con voi e avere un atteggiamento coerente con il vostro. I bambini hanno bisogno di tempo, cura e amore e poi di giocattoli e regali.

  9. Insegnate il valore dei soldi ai vostri figli. Insegnate a guadagnarselo, metterlo la parte, darne magari una piccola parte in beneficenza e utilizzarne la parte restante per comprare quel che desideravano.

  10. Evitate la trappola del voler dare a vostro figlio tutto ciò che voi non avete avuto. Anzi, spiegategli qual è la strada che avete dovuto percorre per avere ciò che avete affinché possano imparare che spesso le cose si ottengono con sacrificio e perseveranza.
capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.