festa della mamma

Festa della Mamma

18/04/2017

Quando si festeggia la festa della mamma? E’ tradizione che la festa della mamma si celebri ogni anno la seconda domenica di maggio. Quest’anno questa festa cade domenica il 14 maggio 2017.

Sin dall'epoca antica venivano celebrati riti per onorare la dea Madre Terra. I greci, ad esempio, celebravano la dea Rea, madre di tutti gli dei e simbolo di fertilità e prosperità; i riti dei romani invece erano dedicati a Cibele, madre della Terra.

Poi nel diciassettesimo secolo in Inghilterra venne istituito il 'Mothering Sunday', ai figli che lavoravano lontano da casa venne dato, nella quarta domenica di Quaresima, un permesso speciale per rientrare a casa per festeggiare la mamma con delle rose e un mothering cake, una piccola torta di frutta.

Si deve poi a Julia Ward Howe, che nel 1870 chiese di istituire un Mother’s Day per riconoscere il ruolo della donna nella società, e ad Anna Jarvis che nel 1914 riuscì ad istituzionalizzare la festa, l’ufficializzazione di una vera e propria festa nazionale dedicata alla mamma da tenersi ogni anno nella seconda domenica di maggio.

In Italia la festa della mamma venne celebrata per la prima volta nel 1957 ad Assisi.

Oggi nelle scuole i bambini si impegnano nella realizzazione di un lavoretto da portare a casa dalla mamma, i papà spesso comprando un regalo alla moglie, i piccoli portano fiori e recitano poesie.

Aldilà del valore del regalo, ciò che conta e che rappresenta la vera natura di questa festa è soprattutto riscoprire il valore più autentico e profondo dell’amore materno. Un amore non scontato, spesso faticoso, a volte in chiaroscuro: un sentimento complesso che è l’espressione più atavica dell’amore puro.

La festa della mamma può essere un’occasione preziosa per guardare al mondo della maternità con occhi nuovi, lontano da luoghi comuni e giudizi.

Oggi le mamme sono molto diverse da quelle di mezzo secolo fa.

Più indipendenti, autonome, attive e motivate, scelgono consapevolmente di avere un figlio e cercano di conciliare - in bilico su un filo come un funambolo - carriera, famiglia, tempo libero, amicizie e passioni, senza perdere di vista la propria femminilità.

La parola mamma può essere declinata in un’infinità di modi, in una gran varietà di persone e di storie diverse. Tu che mamma sei? Raccontalo in 100 caratteri! Io per esempio mi racconto così:

Sono una mamma un po' pasticciona sempre in precario equilibrio tra silenzio e chiasso, sorrisi e paure

Raccontatemi che tipo di mamma siete in 100 caratteri inviando una mail a francesca@paginemamma.it e pubblicherò qui i vostri infiniti modi di essere mamma!

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.