ospedali rosa

Gli ospedali rosa

16/02/2017

L’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna (O.N.Da) ha ideato un programma speciale di segnalazione degli ospedali valutati in base al loro livello di 'women friendship', cioè sul grado di attenzione posta non solo nei confronti dei campi della medicina dedicati alle patologie femminili, ma anche verso le esigenze specifiche delle donne ricoverate. Questi ospedali vengono chiamati "ospedali rosa", conoscerli può essere utile quando ci mettiamo in cerca dell'ospedale dove dovremo partorire oppure se dobbiamo sottoporci ad un esame o un intervento particolarmente delicato.

Progetto Onda

Nel programma di ONDA, grande importanza è data agli ospedali dove partorire non è solo una pratica consolidata, medicalizzata e abitudinaria, ma dove le donne possono trovare un ambiente confortevole, accogliente, estremamente professionale e rassicurante e dove il parto viene vissuto come esperienza coinvolgente e straordinaria.

Ogni anno, quindi, O.N.Da. assegna un punteggio espresso in Bollini Rosa per identificare gli ospedali che sono maggiormente “women friendly”.

Questi i criteri di assegnazione dei bollini rosa:

  • Presenza di Unità Operative che curano le patologie femminili specifiche.
  • Appropriatezza del percorso diagnostico terapeutico e quindi l'applicazione di livelli di cura necessaria per garantire uno specifico e accurato processo clinico della patologia, in conformità con le esigenze e le caratteristiche della donna.
  • Posizionamento della paziente al centro delle cure per cui centralità della donna e tutela della sua dignità da parte della struttura ospedaliera, umanizzando le cure e sostenendo la paziente nella sua complessità psico-fisica.

Ma vengono tenuti in conto anche criteri come un attento approccio multilingue e multiculturale, e la qualità dei servizi legati alla Neonatologia con specifico riferimento alla nascita prematura. Così come sono stati inseriti nuovi criteri di valutazione dei reparti di Neurologia con preciso riferimento alla sclerosi multipla, malattia tipicamente femminile.

Ecco come vengono assegnati i bollini rosa:

  • 1 bollino rosa: presenza di unità operative (da 1 a 3) che curano patologie femminili specifiche, applicazione dei LEA (livelli essenziali di assistenza) con particolare riferimento all’appropriatezza delle prestazioni, accreditamento e certificazione per i requisiti alberghieri e strutturali
  • 2 bollini rosa: requisiti per ottenere 1 bollino rosa + Comitato Etico con almeno tre componenti femminili, donne in posizioni apicali, personale infermieristico prevalentemente femminile, caratteristiche strutturali architettoniche e servizi a misura di donna, caratteristiche multietniche
  • 3 bollini rosa: requisiti per ottenere 2 bollini rosa + pubblicazioni scientifiche su patologie femminili, applicazione della normativa vigente sull’Ospedale senza dolore (Gazz. Uff. Rep. 29/6/2001), controllo del dolore nel parto e analgesia ostetrica

Elenco ospedali bollino rosa

Sul sito Bollini Rosa possiamo avere accesso ad una mappa degli Ospedali rosa, consultare le schede di tutti gli ospedali con i relativi servizi premiati, conoscere i servizi gratuiti offerti in occasione delle iniziative “Ospedali a porte aperte” ma anche avere accesso ad uno spazio dove le pazienti potranno anche esprimere il loro livello di gradimento dei servizi ricevuti in ospedale e lasciare i propri commenti.

Il network 2016/17 è composto da 248 ospedali dislocati in tutta Italia i cui bollini sono validi dal 1°  gennaio 2016 al 31 dicembre2017.

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.