Perchè cammina sulle punte?

17/03/2016

cammninare sulle punte bigNei Paesi anglosassoni il bambino che cammina sulle punte dei piedi viene chiamato tip toe walker, cioè il camminatore in punta di piedi. Perché alcuni bambini camminano sulle punte? La domanda non me la pongo solo io che ho un bambino che cammina benissimo da quando aveva 13 mesi ma che spesso e volentieri va avanti e indietro sulle punte, ma mote mamme. Questo perché è un fenomeno piuttosto comune nei bambini di 2-3 anni.

Leggi anche:
Imparare a camminare
Iniziare a camminare è come spiccare il volo... all'improvviso il primo passo!

 

Perché il bambino cammina sulle punte?

Per spostare il baricentro in avanti, sentirsi maggiormente in equilibrio e fare meno fatica a camminare. Certo, non ricordiamo cosa significhi imparare a camminare. Combattere con la forza di gravità e sentirsi continuamente in bilico. Imparare a muovere i primi passi deve essere indubbiamente un'esperienza coinvolgente, totalizzante e per certi versi spaventosa. L'istinto dice a questo piccolo esserino di alzarsi e camminare ma ci vuole una bella dose di coraggio per assecondarlo.

Quando il bambino comincia ad imparare a camminare, quindi, può non essere raro vederlo camminare sulle punte perché questa posizione lo aiuta a usare meno energia per muoversi. Quindi al'inizio è meglio osservare la situazione e vcontrollare che con il passare del tempo smetta di farlo. In un secondo momento, quando ha incominciato ad acquistare sicurezza potremo iniziare a correggere la sua andatura invitandolo a poggiare i talloni per terra e camminare normalmente.

Leggi anche:
I primi passi del bambino
Tutti abbiamo camminato, chi prima e chi dopo: ognuno ha i propri tempi e vanno rispettati

 

Ma cosa fare quando il bambino più grande cammina sulle punte?

Potrebbe essere utile una visita dall'ortopedico quando il bambino più grande continua a camminare sulle punte dei piedi. La causa potrebbe essere la retrazione del tendine di Achille, in questo caso sarà sufficiente della buona fisioterapia per lavorare sulle strutture muscolo tendinee, oppure nei casi più seri una patologia neurologica della quale la camminata sulle punte può essere un segnale.

L'ortopedico farà una prima valutazione prescrivendo anche una radiografia o una risonanza magnetica, ed eventualmente consiglierà un consulto specialistico neurologico.

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.