come scegliere l uovo di pasqua per i bambini

Come scegliere l'uovo di Pasqua per i bambini

Siamo solo al 3 aprile e il mio bimbo di due anni e mezzo già chiede a gran voce l'uovo di cioccolata “gande!”. Nei negozi ce n'è già un mare, di tutti i personaggi preferiti, naturalmente. E non è che riesca a spiegargli bene che bisogna aspettare qualche settimana prima di comprarne uno, quando arriverà per Pasqua. E in ogni caso sono sempre indecisa su quale uovo comprare: uno che sia di cioccolata di alta qualità ma magari con una sorpresa non proprio esaltante, oppure quello del suo personaggio preferito del momento che però non mi sembra di gran qualità? E allora: come scegliere l'uovo di Pasqua per i bambini?

Una cosa è certa: non è Pasqua senza uova di cioccolato con sorpresa, ma attenzione ad acquistare prodotti che non siano un pericolo per i bambini. Ogni anno sentiamo di sequestri da parte della Guardia di Finanza di di uova di cioccolata contenenti giocattoli sui quali non sono riportate le avvertenze e le indicazioni di sicurezza. Spesso le uova contengono sorprese non adatte a bambini di età inferiore ai 36 mesi e non vi è alcuna etichetta con queste indicazioni.

Come scegliere l’uovo più adatto ai bambini?

Innanzitutto particolare cura nella selezione del tipo di cioccolato. Ai bambini non piace molto il cioccolato fondente, che però è quello più salutare e maggiormente ricco di sostanze antiossidanti - e allora è importante optare per un uovo al cioccolato al latte o con latte e cioccolato.

Per scoprire i principi nutrizionali del cioccolato e quindi poter fare una scelta consapevole vi rimando a questo articolo sul cioccolato.

Nel frattempo vi segnalo che il cioccolato è ricco di flavonoidi, preziose sostanze antiossidanti, e fa bene alla salute cardiovascolare, nonché agisce per la prevenzione dei tumori. Tuttavia è bene scegliere il cioccolato più puro, possibilmente quello fondente – un uovo che contiene almeno il 49% di cacao – mentre sull’etichetta dell’uovo di cioccolato al latte deve esserci scritto che contiene non meno del 25-30 percento di cacao. Tutti i prodotti non devono contenere altri grassi ad eccezione del burro di cacao, che sarebbe la parte grassa presente nei semi di cacao.

Ma indipendentemente dal tipo di cioccolato scelto, è importante non esagerare con il consumo: un piccolo uovo di cioccolato fornisce una quantità di calorie variabile tra 1100 e 1030. Quindi cerchiamo di evitare che i bambini facciano un’abbuffata di cioccolata subito dopo aver scartato tutte le uova.

Come dicevamo, attenzione alle sorprese contenute all’interno dell’uovo: devono essere sicure e devono essere chiuse in una confezione che riporta chiaramente l’età per la quale il giochino è adatto.

Tante le uova in commercio per Pasqua: di ogni forma e gusto, e per i bambini c’è tanta scelta perché per maschietti e femminucce non mancano le uova con le sorprese dei personaggi più amati della televisione e del cinema.

E se il bambino non ama la cioccolata, le aziende hanno pensato a tanti dolci e minicolombe pasquali che contengono comunque la sorpresa.

E cosa dire delle gigantesche uova di plastica ripiene di giocattoli di vario genere? Io personalmente evito! Costano un occhio della testa e non mi piace trasmettere ai bambini l'idea che ad ogni festa o ricorrenza si debba ricevere un regalo o un giocattolo. Al massimo regalo un libro o un giochino da pochi euro che so che a loro piace accanto all'uovo di cioccolato.

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.