pasqua a tavola

Pasqua a tavola

03/04/2017

Anche la Pasqua ha le sue tradizioni, che partono dalle classiche uova di cioccolato e arrivano fino alla tavola, con menu culinari radicati nel tempo. Pensando al menu di Pasqua la tradizione vuole come protagoniste di questa festa le uova.

L’uovo è infatti il più antico simbolo dell'origine della vita ed da sempre associato alla rinascita e, nella cultura cristiana, alla resurrezione. Su ogni tavola quindi non mancheranno cesti ripieni di uova colorate e le immancabili uova di cioccolato con la sopresa.

Altro must del menu Pasquale è ovviamente l’agnello.

L'agnello simbolo del sacrificio di Gesù, l’Agnello di Dio, rappresenta l’innocenza e la purezza secondo tutti i popoli della terra, soprattutto perché la carne di agnello veniva consumata nei giorni in cui la Chiesa non consentiva ai propri fedeli di mangiare carne rossa.

Altro simbolo per eccellenza della Pasqua è senza dubbio la Colomba, dolce nato in terra pavese che viene anche declinato secondo differenti tradizioni regionali.

Nell’Antico Testamento si racconta che dopo il diluvio universale la colomba tornò da Noè tenendo nel becco un ramo d’ulivo, per comunicare l’avvenuta riappacificazione di Dio con l’uomo. Per questo la colomba è il simbolo più rappresentativo della pace.

Dal punto di vista prettamente culinario, ovviamente ciascuna regione ha le proprie tradizioni in fatto di menu pasquale, ecco quindi due ricettine da copiare per il pranzo di Pasqua:

Pastiera napoletana

Ingredienti

  • 10 uova
  • Mezzo kg di ricotta
  • Mezzo kg di grano
  • Mezzo litro di latte
  • 350 gr di zucchero
  • una bustina di cannella
  • 4 bustine di vanillina: 2 grandi e 2 piccole
  • 2 bottigline di acqua millefiori
  • 100 gr di cedro
  • 300 gr di pasta frolla già pronta

Preparazione

Far bollire a fuoco lento per circa mezz'ora il grano nel latte aggiungendo 2 cucchiaini di acqua millefiori. Lasciarlo raffreddare. Separare gli albumi dai tuorli. Montare a neve gli albumi.

Con il mixer miscelare i tuorli aggiungendo gradualmente lo zucchero, la ricotta, il grano, le bustine aromatiche, gli albumi, il cedro a pezzettini e l'acqua di millefiori (conservarne mezza bottiglina).

Stendere la pasta frolla conservandone un terzo per la copertura. Rivestire uno stampo imburrato per tortiera di circa 35 cm di diametro con la pasta frolla, versarvi la crema ottenuta e decorate a piacimento con la frolla rimasta. Cuocete a 150 gradi per circa un'ora (a metà cottura versarvi l'acqua millefiori rimasta), fate raffreddare e spolverizzate di zucchero a velo.

A cura di Rosaria Baldetta di Villanova - Napoli

Agnello alla Castigliana

Ingredienti

  • 2 chili di agnello
  • vino bianco
  • aglio
  • prezzemolo
  • acqua
  • sale

Preparazione

Scegliere una buona spalla di agnello, tagliarla in tre pezzi che poi spennelerete con un preparato di aglio, limone e prezzemolo. Si consiglia di prepararli il giorno prima in modo di lasciarli in riposo fino al giorno dopo.

Al momento di cucinarli pulire bene i pezzi e saltarli in padella fino a che prendano colore.

Posizionare le tre parti in una pirofila da forno, aggiungendo il liquido utilizzato per marinare la carne aggiungendo il vino bianco e mezzo bicchiere d'acqua, per 40 minuti a 180°.

Si può servire con purè di patate o insalata.

A cura di Aurora Alvarez Fernandez - Palermo

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.