cosa mangiare a natale

Cosa mangiare a Natale, ricette e idee

30/10/2016

Come resistere alle continue tentazioni dolci e salate che a tradimento fanno bella mostra  nelle vetrine dei negozi nel periodo natalizio?

Sono giorni speciali, sarebbe un’inutile forzatura imporsi un regime dietetico rigoroso e punitivo adesso, vale la pena quindi concedersi qualche prelibatezza cercando di non esagerare con zuccheri e calorie. Mangiare in modo corretto, infatti, è un atteggiamento mentale che non va in vacanza, buon senso e qualche piccolo trucco faranno il resto.

In questi giorni che precedono il pranzo del 25 dicembre, ad esempio, sarà opportuno concedersi un’alimentazione più leggera e semplice a base di cereali e fibre, yogurt e frutta a colazione e a merenda (evitare di associare la frutta agli amidi poiché fermenta e provoca pancia gonfia, occhiaie e alito pesante).

A pranzo minestra di legumi e crostini, a cena un'insalata mista con qualche gheriglio di noce e latte parzialmente scremato .
Nei giorni di festa mangiare solo a tavola, evitare i fuori pasto. Evitare drink e alcolici, frutta secca, bevande zuccherate, nocciole e torrone.

I dolci di Natale sono molto calorici, meglio mangiarli a colazione, 350-400 calorie per 100 grammi di panettone e 400 calorie per 100 grammi di pandoro, e senza farcitura naturalmente… limitare gli struffoli ad un assaggio durante il pranzo o il cenone di Capodanno, 100 grammi contengono fino a 500 calorie.

In generale mangiare lentamente e senza esagerare nelle porzioni.

E perché non approfittare di questo tempo dilatato, di questa allegra atmosfera per giocare con i nostri bambini?

In cucina, magari, con due ricette che si prestano allo scopo: struffoli e biscotti. Mescolare, impastare, manipolare la pasta per realizzare cilindretti e palline, tagliare, decorare con i confetti colorati, la creatività in cucina è una vera forma d’arte!

La ricetta degli 'Struffoli'

Ingredienti:

  • 500 gr Farina
  • 100 gr Zucchero
  • 4 Uova
  • ½ Cucchiaino di bicarbonato
  • 60 gr Strutto
  • 1 bicchierino di liquore (Anice, Strega o altro)
  • buccia di limone grattugiata
  • 1 pizzico di sale

e per decorare

  • 200 gr Canditi
  • 250 gr miele grezzo
  • 1 buccia d’arancia grattugiata
  • confetti colorati e frutta candita a fettine

Unire farina, buccia di limone, sale, bicarbonato e zucchero e mescolare bene. Aggiungere le uova, lo strutto, il liquore e lavorare fino ad ottenere una pasta morbida e umida (nel caso aggiungere altra farina). Far riposare 15 minuti quindi preparare dei cilindretti e tagliare nella dimensione desiderata. Friggere in olio bollente fino a doratura. Far assorbire l’olio su carta assorbente e sistemare in un recipiente largo. In un pentolino far sciogliere a bagnomaria miele, canditi a dadini e buccia d’arancia grattugiata. Versare sugli struffoli e mescolare bene. Disporre su un vassoio e decorare con confetti colorati, canditi e ciliegine.

La ricetta dei 'Biscotti d’avena'

  • 150 gr di zucchero di canna
  • 100 gr Burro
  • 100 gr Farina
  • 75 gr Fiocchi d’avena
  • 50 gr Mandorle tritate
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di lievito

Lavorare il burro con lo zucchero. Unire l’uovo sbattuto, la farina, un cucchiaino di lievito, i fiocchi d’avena e le mandorle. Mescolare bene, preparare delle palline da sistemare ben distanziate su una placca da forno rivestita di carta da forno. Cuocere a 180° per 20 minuti.

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.