come dormire in gravidanza

Come dormire in gravidanza

06/02/2017

Quando il bambino sarà nato è molto probabile che i ritmi del sonno verranno scombussolati e si soffrirà, per qualche tempo, di una cronica carenza di sonno. Per questo è importante dormire in gravidanza il più possibile. Ma sembra più facile a dirsi che a farsi. All'inizio ci svegliamo continuamente per fare pipì e durante il giorno siamo in preda ad una sonnolenza incontrollata; poi il pancione cresce e cominciamo a non trovare la giusta posizione, quella più comoda per riposare, e poi sale l'ansia per il parto, facciamo strani sogni, continuiamo a svegliarci per andare in bagno e non sappiamo proprio dove mettere questo pancione. Ma come si fa a dormire bene quando si è incinte?

Nel primo trimestre, complice anche l’aumento dei livelli del progesterone e della Gonadotropina Corionica (Beta HCG), l’ormone della gravidanza, si può avvertire un senso di stanchezza e di sonnolenza anche durante il giorno: per quanto possibile sarebbe meglio assecondare questa esigenza dell’organismo e ritagliarsi brevi spazi per sonnellini anche durante il giorno. Insomma è del tutto normale avere il desiderio di dormire tanto.

Man mano che la gravidanza va avanti e che il feto inizia a muoversi, l’insonnia può cominciare a compromettere la qualità delle notti della futura mamma perché i ritmi del sonno vengono spesso stravolti dalla nuova condizione: il feto, infatti, si muove soprattutto di notte, perché di giorno viene cullato dai movimenti della mamma, e quando la data del parto si avvicina può sopraggiungere un po' d’ansia che impedisce di dormire serenamente.
Inoltre, quando il feto comincia ad essere ingombrante spinge sulla vescica provocando un frequente stimolo ad urinare anche durante le ore notturne. In questi mesi è facile che trovate più comodo cominciare a dormire su un lato, anche se la posizione supina sarà ancora abbastanza comoda.

Nell’ultimo trimestre, inoltre, l’aumento dei livelli di cortisolo, meglio noto come ormone dello stress, influenza la qualità del sonno ed è spesso responsabile del sonno interrotto: ci si addormenta presto la sera e prima dell’alba si è già sveglie.
Negli ultimi mesi può essere davvero complicato trovare una posizione comoda per riuscire a dormire. Gli specialisti concordano nell’indicare nella posizione sul fianco sinistro con le ginocchia piegate leggermente la posizione più comoda per dormire nelle ultime settimane di gravidanza. Quando la gravidanza è a uno stadio avanzato si può trovare sollievo usando dei cuscini: uno tra le cosce, uno sotto il sedere e uno sotto la schiena. Permettono di alleviare il peso sui punti critici e di trovare una posizione più comoda.

Tra i consigli che sentiamo con maggiore frequenza quando si parla di posizione per dormire quando si è incinte c'è sicuramente quello di non dormire sul lato destro. In realtà non si corre nessun rischio nel dormire su questo lato: il consiglio di sistemarsi sul lato sinistro nasce dal fatto che in questo modo il feto non andrebbe a premere sugli organi interni e sulla vena cava inferiore che spinge il flusso sanguigno dalle gambe fino al cuore. In questo modo migliora la circolazione e l’apporto di sostanze nutritive al feto nella placenta, e si riduce anche un po’ la ritenzione idrica.

Posso dormire a pancia sotto? Domanda comunissima alla quale si risponde che non c'è nessuna controindicazione a dormire a pancia sotto se non si trova questa posizione un po' scomoda. Il punto è proprio la comodità: il bimbo è ben protetto e sta benissimo nel suo ambiente ovattato, quindi almeno per le prime settimane potrete tranquillamente continuare a dormire nella posizione che preferite ma vi assicuro che quando la pancia comincia a crescere avrete serie difficoltà a mettervi a pancia in giù e alla fine proverete a dormire in posizione supina. Il che non è una consolazione perché anche a pancia in su si sta scomodissime, il bimbo scalcia forse perché non sta affatto comodo e vi darà fastidio. Alla fine resta il fatto che il modo migliore per riuscire a riposare a gravidanza inoltrata è mettendosi su un fianco, mettendo un cuscino tra le gambe in modo da poter poggiare anche il pancione.

Per favorire un sonno quanto più possibile ristoratore è consigliabile:

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.