la televisione

La televisione

19/08/2010

Gli esperti sono concordi: i bambini dovrebbero guardare la televisione per poco tempo e comunque mai prima dei tre anni.

Queste raccomandazioni stridono con i dati più recenti relativi all’uso che i più piccoli fanno della televisione: secondo una indagine, infatti, i bambini italiani trascorrono davanti alla televisione almeno due ore e quaranta minuti al giorno.

E recenti studi hanno dimostrato che un uso eccessivo della tv aumenta le difficoltà di concentrazione e i disturbi del sonno, nonchè aumenta il rischio di sovrappeso e obesità perchè contribuisce a radicare l'abitudine alla sedentarietà.

Demonizzare la televisione in toto è sbagliato, ma anche lasciarle campo libero. Per questo è bene seguire qualche accorgimento per un uso consapevole e corretto della televisione:

  • Fissare degli orari nei quali si può guardare la televisione (per esempio dopo la scuola o prima di cena) e distribuire le ore in diversi momenti della giornata: ad esempio si può guardare un preciso programma, poi spegnere e dedicarsi ad altro, e poi riaccendere in un altro momento. Insomma no alla maratona tv.
  • Lo zapping è deleterio e fa dello spettatore un soggetto passivo. Il bambino non dovrebbe avere in mano il telecomando e vagare di canale in canale senza meta. E’ meglio accendere la televisione solo quando si sa che programma va in onda e si desidera vederlo.
  • Assolutamente no alla televisione in camera. Molto più spesso di quanto si pensi questa scelta viene fatta più per andare incontro ai bisogni dei genitori (che possono avere campo libero in soggiorno mentre il bambino guarda la televisione nella sua camera) che a quello del bambino. La televisione in camera diventa uno strumento al quale il bambino ha sempre accesso. Inoltre di notte può svegliarsi e accenderle la tv in maniera autonoma guardando programmi decisamente sconsigliati per la sua età.
  • Selezionare i programmi della televisione permette anche di far vedere ai bambini solo prodotti adatti alla sua età: assolutamente vietati telegiornali e film violenti.
  • Guardare la televisione insieme ai bambini è un modo per aiutarli ad interpretare ciò che vedono oltre che trascorrere del tempo con loro. Inoltre si stimola in loro un atteggiamento attivo e critico nei confronti della televisione.
  • Non usare la televisione come un’arma di ricatto o come premio. Significherebbe attribuirle un’importanza che non ha.
  • Non pranzare o cenare con la televisione accesa. E’ una pessima abitudine purtroppo particolarmente diffusa. La televisione parla e manda in onda immagini che spesso nessuno guarda perché impegnato a mangiare o a chiacchierare. oppure al contrario ha un effetto ipnotico sul bambino che 'si incanta' mangiando così lentamente da far raffreddare il cibo. Inoltre mai tenerla accesa mentre il bambino gioca o fa i compiti.
  • Privilegiare il lettore dvd per realizzare, insieme al bambino, una piccola videoteca di cartoni e film da rivedere quando il bambino lo desidera. Scegliere quale cartone vedere conferisce al momento della visione una sua peculiare importanza.

Per approfondire guarda il video

Top

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.