limone bambini

Si può dare il limone ai bambini?

21/10/2016

Il limone è un preziosissimo alleato della salute dei bambini e dovrebbe perciò essere presente in grandi quantità nella nostra dieta quotidiana. Ma si può dare il limone ai bambini e a partire da quanti mesi?

Innanzitutto scopriamo le proprietà e i benefici di questo agrume così versatile, che ben si presta a infiniti modi di preparazione

Benefici del limone

Innanzitutto è utilissimo per stimolare le difese immunitarie: è uno degli alimenti più importanti per ristabilire l’equilibrio acido-alcalino, mantenendo all’interno dell’organismo il PH corretto per contrastare la crescita di virus e batteri. Inoltre, il limone è in grado di migliorare l’assorbimento del ferro, sostanza fondamentale per far funzionare nel modo giusto il nostro sistema immunitario.

Altra caratteristica importantissima, è che il limone è molto ricco di vitamina C: il succo di un solo limone è in grado di coprire quasi tutto il fabbisogno di vitamina C di un adulto (75 mg).

Quali sono i benefici della vitamina C? Rafforza il sistema immunitario, aiuta quello respiratorio a funzionare bene prevenendo l’asma e le crisi dovute alla mancanza di ossigeno, protegge dalle infezioni e ritarda il processo di invecchiamento delle cellule.

Il limone ha anche molte proprietà cosmetiche: il suo succo può essere un rimedio per aiutare a schiarire le cicatrici da acne oppure può essere utilizzato come ingrediente di maschere il viso per eliminare sporco e batteri in profondità. Inoltre, essendo un disinfettante naturale può essere utilizzato per trattare le scottature e le punture d’api.

Il limone è utile anche per ottenere denti bianchi: provate per una settimana ad affondare i denti in un grosso spicchio di limone assicurandovi che penetrino nella polpa e nella parte bianca, e poi passate lo spicchio avanti e indietro per tutta la dentatura. Noterete i risultati!

Includere il limone nella propria alimentazione quotidiana può inoltre essere utile nella battaglia contro il colesterolo cattivo, poiché il limone è in grado di prevenire le incrostazioni lungo i vasi del sistema circolatorio, inibendo l'ossidazione delle lipoproteine che trasportano il colesterolo e frenando l'aggregazione delle piastrine.

E per concludere, un consiglio per gli sportivi: consumate acqua e limone prima di iniziare l’allenamento per migliorare le prestazioni ed evitare i dolori muscolari.

Si può dare il limone ai bambini

Molte nonne usavano curare un gran numero di malanni con acqua e succo di limone. Tuttavia non è sempre un rimedio naturale gradito ai bambini: il limone è aspro e può causare bruciore allo stomaco e fastidio alla gola.

Anche se è indubbio che faccia bene, sconsiglierei di propinarlo ai bambini con il solo scopo di guarirli da tosse e raffreddore.

E' altresì vero che il limone ha proprietà astringenti, quindi spesso pensiamo di somministrarlo ai bambini quando hanno mal di pancia o disturbi gastrointestinali. Può essere senz'altro una buona idea, ma anche in questo caso io preferisco preparare una sogliola in bianco da condire con un goccio d'olio e limone piuttosto che avvicinarmi temeraria con un cucchiaio pieno di succo di limone!

In alternativa una limonata zuccherata o un ghiacciolo al limone fatto in casa potrebbe essere una valida opzione.

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.