Rachitismo

16/03/2012

rachitismo bigUna grave carenza di vitamina D e di calcio sono la causa del rachitismo, una malattia che colpisce lo sviluppo delle ossa nei bambini provocando serie malformazioni. L’indebolimento osseo determina la deformazione dello scheletro e la curvatura della colonna vertebrale con dolore osseo e crescita ritardata. Un intervento tempestivo nei primi anni di vita assicura la guarigione completa e senza ricadute.

Sintomi

Cosa fare

Il rachitismo viene trattato con successo nella maggior parte dei bambini con alimenti che contengono la vitamina D, vitamina che viene naturalmente prodotta dal corpo umano quando è esposto alla luce del sole.

Nelle forme genetiche dovute a scarsa alimentazione o alla ridotta esposizione alla luce solare, o a problemi di cattivo assorbimento di vitamine e minerali, è necessaria una cura intensiva a base di integratori, calcio, fosforo e vitamina D, che si trova nel pesce, nel fegato e nel latte. L’esposizione quotidiana al sole è fondamentale.

Chi è a rischio?

Scomparso nel mondo occidentale, il rachitismo è ancora diffuso nei paesi in via di sviluppo, dove l’alimentazione è tutt’oggi carente.  A rischio anche i bambini nati prematuri e i bambini che assumono farmaci che interferiscono con l’assorbimento della vitamina D.

Prevenzione

È possibile prevenire il rachitismo facendo in modo che il bambino assuma le giuste quantità di calcio, fosforo e vitamina D nella dieta. Per chi soffre di disturbi gastrointestinali o di altro tipo probabilmente sarà opportuno prendere integratori alimentari, lo stesso per i problemi renali che comportano uno scarso assorbimento della vitamina D. In questo caso consultare tempestivamente un pediatra per controllare regolarmente i livelli di calcio e di fosforo nell’organismo.

Oggi la consulenza genetica è completamente in grado di aiutare le persone che hanno nella storia familiare malattie ereditarie che potrebbero causare il rachitismo.

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.