come organizzare la settimana bianca con i bambini

Come organizzare la settimana bianca con i bambini

16/02/2017

La settimana bianca  in famiglia rappresenta per grandi e piccoli un momento di condivisione e felicità all’insegna dello sport, dell’aria buona e del divertimento per tutta la famiglia, soprattutto per i più piccoli che anche se non ancora svezzati dal punto di vista sportivo possono giocare con slittini, pupazzi e palle di neve! E allora ecco qualche consiglio su come organizzare la settimana bianca con i bambini.

Come per ogni partenza, anche la settimana bianca richiede qualche piccolo accorgimento:

Maria Cristina Maggio, esperta di attività motoria della Società Italiana di Pediatria (Sip) ricorda che

già dai tre anni è possibile indossare gli sci, ma meglio iniziare con il fondo per prendere dimestichezza con la neve. Lo sci alpino presuppone riflessi che non si possono pretendere dai più piccoli. Lo snowboard invece è raccomandabile dopo gli 8 anni, quando cioè si è raggiunta maggiore coordinazione motoria. Per l'agonismo meglio aspettare gli 11

Tuttavia in ogni caso è importante non arrivare sulla neve dopo mesi di sedentarietà e strafare, per non correre il rischio di andare incontro a traumi e incidenti.

Quindi, quali sono le attività da fare a seconda dell’età?

I pediatri dell'ospedale Bambin Gesù di Roma hanno pubblicato una guida per la sicurezza in pista. I punti fermi sono: equipaggiamento caldo e confortevole dalla testa ai piedi (per evitare raffreddamenti e geloni), casco in testa (è obbligatorio per legge per tutti i bambini under 12, ma sarebbe meglio che lo indossassero tutti) e nessuna controindicazione per i bambini allergici (ad alta quota la concentrazione di allergeni nell'aria è minima), per gli asmatici (anche se è bene seguire qualche accorgimento per evitare l'asma da sforzo) o per quelli con problemi ai reni.

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.