Chirurgia estetica e plastica post parto

03/11/2011

chirurgia estetica bigLa moda è partita dall’America dove da anni i centri di chirurgia estetica e plastica propongono pacchetti chiamati Mummy Job, dalla liposuzione alla plastica al seno per aiutare le donne a recuperare la forma perduta con la gravidanza.

In Europa e in Italia questi servizi stanno prendendo lentamente sempre più piede, anche se non mancano le critiche. Lo stereotipo della bellezza femminile (senza cellulite, seno sodo, pancia piatta etc…) rischia di far passare in secondo piano ciò che di bello c’è in un corpo che ha vissuto l’esperienza della maternità e ha dato la vita  a un altro essere umano.

Ma in cosa consistono questi interventi post parto?

  • Interventi su seno e addome: il seno dopo l’allattamento può apparire svuotato e invecchiato. Gli interventi previsti nei pacchetti per le neomamme (mastoplastica e mastopessi) mirano ad intervenire solo sulle zone fortemente compromesse dopo l’allattamento e a ridare linea e volume al seno rimodellandolo.
  • L’addome subisce una trazione e poi un successivo rilassamento e ciò aumenta il rischio di smagliature, accumulo di grasso e rilassamento cutaneo. L’addominoplastica permette di rassodare e tonificare mentre una liposuzione può rimodellare la zona addominale.
  • Interventi su fianchi e cosce: la liposuzione permette di intervenire anche su queste zone che sono state interessate da un accumulo di grasso.
  • Cicatrici post parto: la cicatrice lasciata da un parto cesareo generalmente è invisibile, nascosta sotto il pelo pubico, ma in alcuni casi può capitare che si formi del tessuto cicatriziale in eccesso (cheloide) che si può rimuovere con un rapido intervento che però richiede qualche accortezza nella fase post operatoria.
  • Macchie sulla pelle: in genere le macchie sulla pelle causate dai cambiamenti ormonali (cloasma gravidico) spariscono nel giro di qualche settimana dopo il parto, ma se dovessero restare può essere utile qualche seduta con il peeling con laser pulsato che vaporizza lo strato più superficiale della pelle che si rigenererà più luminosa e pulita.
  • Capillari e vene: si tratta di un inestetismo piuttosto frequente durante la gravidanza, causato dal cambiamento ormonale ma anche a un difficile ritorno del sangue venoso. Si interviene con il laser che fotocoagula le venuzze in modo rapido e indolore.
capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.