come tornare in forma dopo il parto

Come tornare in forma dopo il parto

17/02/2017

 Come tornare in forma dopo il parto e la gravidanza? Non ingrassare troppo. Fai attività fisica. Non mangiare per due.

I consigli destinati alle mamme in dolce attesa sono davvero numerosi e spesso già noti. In gran parte vengono ignorati perché ciascuna sa cosa è meglio per se stessa e sceglie di vivere la gravidanza al meglio possibile e magari di coccolarsi un po’. Nulla di male.

C’è sempre tempo per recuperare la forma perdura o riprendere a fare sport.

Per questo è importante ripartire, dopo il parto, con rinnovato entusiasmo, ma anche con buon senso e realismo: buttar giù tutti i chili presi in gravidanza nel giro di poche settimane è davvero difficile, così come la stanchezza e la carenza di sonno non lasceranno forze fisiche da destinare a qualche seduta in palestra.

Perciò la parola d’ordine è: pazienza. Ci sarà tempo per indossare i vecchi jeans. E’ risaputo che la maggior parte dei cambiamenti fisiologici legati alla gravidanza persistono per quattro/sei settimane dopo il parto. In questo periodo il battito cardiaco è ancora accelerato, le articolazioni sono flessibili e l’organismo si affatica più rapidamente.

Nel frattempo è importante iniziare, passo dopo passo.

Dicevamo che è praticamente impossibile, a meno che non siate magrissime di costituzione e abbiate messo su pochi chili. La maggior parte delle donne ci impiega circa un anno per perdere i chili rimasti e soprattutto per sentirsi bene fisicamente e pronte anche per fare sport. Si può certamente cominciare a provare a tornare in forma anche se si sta allattando, prestando attenzione all'alimentazione e allo stile di vita.

La dieta dopo il parto varia a seconda se:

In generale si può iniziare seguendo una dieta più controllata: eliminando zuccheri e grassi superflui, evitando di mangiare snack ipercalorici, alimenti fritti e dolci.

Una passeggiata, un’ora di nuoto, un po’ di yoga: il ritorno allo sport deve avvenire in modo dolce e senza troppe pressioni. Nei primi mesi si può optare per un corso di acquagym (due volte alla settimana) o due ore alla settimana di nuoto libero, si può scegliere di seguire un corso di yoga oppure di fare ogni giorno una passeggiata all’aria aperta a passo veloce.

L’importante ricordare che durante l’allattamento gli sport troppi impegnativi o gli esercizi sugli addominali dovrebbero essere evitati in quanto potrebbero rivelarsi davvero stancanti per la mamma che è già impegnata nell’allattamento. Una passeggiata, qualche esercizio fatto in casa (finalizzato, ad esempio, a tonificare braccia e seno o a fare stretching) possono bastare per la durata dell’allattamento.

Ci sono pareri discordanti sull’utilizzo della pancera post parto. Alcuni ginecologi consigliano di usarla per aiutare gli addominali duramente provati dalla gravidanza e dal parto, altri invece ne sconsigliano l’uso perché potrebbe favorire l’incontinenza e ostacolare la rieducazione del perineo.

Il consiglio è quello di chiedere il parere del proprio medico e poi decidere in base alle proprie esigenze: in alcuni casi, soprattutto dopo un cesareo, la pancera può essere utile per sostenere le fasce muscolari addominali e anche la schiena che tende a star troppo curva. Inoltre, ovviamente, garantisce, almeno visivamente, una pancia piatta dopo il parto cesareo.

Dormire quanto più possibile, riposare, svagarsi e fare qualcosa per se stesse: lo stress fa male al benessere psicofisico e certamente non lascia la mente libera di impegnarsi a recuperare la forma perduta.

Quindi è importante coccolarsi e prendersi cura prima di tutto del proprio stato interiore, oltre che di quello esteriore.

Prendersi cura di se stesse aiuta a sentirsi più belle: via libera ai massaggi linfodrenanti, che drenano il liquido in eccesso e combattono la ritenzione idrica, alle creme idratanti e rassodanti, agli oli naturali per combattere le smagliature e anche a una seduta da parrucchiere!

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.