si puo fare il massaggio in gravidanza

Si può fare il massaggio in gravidanza?

05/07/2011

Sciogliere le tensioni accumulate durante la gravidanza, combattere ritenzione idrica e cellulite, migliorare la circolazione agli arti inferiori e prevenire le vene varicose, lenire il disagio causato da crampi muscolari, curare il dolore delle sciatalgie e delle lombalgie, regalare benessere e relax. Sono solo alcuni dei benefici del massaggio durante la gravidanza, una pratica che può essere eseguita in tutta sicurezza a patto che l’operatore abbia una indubbia esperienza e pratica.

I benefici del massaggio durante la gravidanza

Sul piano fisico il massaggio può:

  • contribuire a ridurre la rigidità muscolare, che può anche favorire un indurimento delle pareti dell’utero e aumentare il rischio di un parto prematuro,
  • contrastare il mal di schiena provocato dalla iperlordosi lombare causata dal peso della pancia,
  • ridurre il gonfiore alle mani e ai piedi,
  • combattere dolori alle articolazioni (particolarmente impegnate a causa del peso dell’utero) e crampi ai muscoli,
  • favorire il ritorno venoso che viene ostacolato dal peso della pancia e dà luogo a pesantezza alle game e ritenzione idrica,
  • rendere più morbida ed elastica la pelle prevenendo la comparsa delle smagliature e altri inestetismi causati dalla trazione della pelle,
  • allenare i muscoli del pavimento pelvico,
  • allevia la tensione a livello del collo e riduce il rischio di emicrania,
  • dopo il parto aiuta a drenare i liquidi in eccesso e a sciogliere le adiposità localizzate.

Sul piano psicologico il massaggio può rivelarsi utile per:

  • combattere lo stress causato dalla tempesta ormonale e dal cambiamento del corpo, nonché la paura del parto,
  • affinare le tecniche di respirazione in vista del travaglio,
  • favorire il relax e il benessere psicologico,
  • migliorare la qualità del sonno.

Il massaggio prenatale

Viene eseguito generalmente con la donna in posizione supina o coricata su un fianco e non comporta alcun effetto collaterale o rischio purché venga eseguito da un operatore preparato che non insisterà assolutamente sulla zona addominale, solleciterà la schiena, la colonna vertebrale, gli arti inferiori e la regione pelvica.

Tre sono i tipi di massaggio che il partner può fare alla propria compagna in 'dolce attesa'

  • Massaggio alla schiena

    Mettendo la mano a pugno morbido, può percorrere tutta la schiena, senza insistere sulla colonna vertebrale, partendo dal colo fino all’osso sacro e risalendo.

  • Massaggio alle gambe

    E' bene evitare la parte interna delle cosce non favorire la formazione di coaguli. Il partner può massaggiare, sempre dal basso verso il cuore, partendo dalla caviglia, tutta la parte esterna di gambe e cosce. Così si riesce a migliorare la circolazione e ridurre il gonfiore.

  • Massaggio a piedi e mani

    L’obiettivo resta sempre quello di favorire la circolazione, quindi bisogna sempre partire dalle dita di mani e piedi e risalire verso il cuore. Un benefico massaggio che allevierà gonfiori e sensazione di torpore alle mani e alle dita.

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.