Combattere l'obesità

06/11/2014

combattere obesit ef bf bd bigQual è lo sport più adatto ai bambini obesi o in sovrappeso?

Il numero di persone che soffrono di obesità in Italia e nel mondo è costantemente in crescita e ciò che spaventa ancor di più è che aumentano anche i casi di bambini che vanno dal sovrappeso all’obesità. Addirittura si stima che il 22,2% dei bambini sia in sovrappeso e il 10,6% sia obeso, con punte maggiori al Centro e al Sud Italia.

 

Eppure il Belpaese è famoso anche per la sua dieta mediterranea, definita da sempre, la migliore.

Le cause principali sono legate ad una cattiva alimentazione e ad uno stile di vita eccessivamente sedentario.

Le abitudini alimentari

Si stima che un bambino i cui genitori sono obesi ha 70-80% di probabilità in più di andare incontro al sovrappeso rispetto a un bambini i cui genitori sono normopeso. La riflessione che ne deriva è che le abitudini alimentari dei genitori influiscono, in questo in maniera negativa, sul rapporto che i figli hanno con il cibo. Non dimentichiamo mai che il primo esempio che i bambini seguono sono proprio i genitori. E non solo in termini di sovrappeso e obesità, ma anche viceversa in termini di diete eccessivamente restrittive e anoressia.

Educare i propri bambini ad avere un approccio sereno al cibo è un dovere di ciascun genitore. Proibizionismo ed estrema libertà nella scelta degli alimenti sono entrambe scelte sbagliate.

  • Molto importante è invece abituare i bambini ad alimentarsi nella giusta misura durante tutta la giornata, suddividendo l’apporto calorico necessario ad una corretta crescita, in 5 pasti al giorno, iniziando dalla colazione che, anche per i grandi, resta il pasto più importante.
  • Attenzione a ciò che si mette nel piatto: sì a frutta e verdura di stagione, non a troppi dolci, bevande gassate e fritti in quantità eccessiva. No anche ai pasti consumati velocemente, perché si rischia di ingurgitare più cibo di quello che serve.
  • Una buona abitudine è consumare i pasti tutti insieme, chiacchierando e prendendosi il giusto tempo approfittando di una necessità, quella di cibarsi, per costruire un momento di aggregazione e condivisione familiare.

Stile di vita ed eccessiva sedentarietà

Cosi come è importante educare i bambini ad una corretta alimentazione è importante insegnargli quanto importante sia l’attività fisica, a tutte le età.

Oltre ai benefici legati all’autostima e alla socializzazione, lo sport fa bene alla salute e nel caso di bambini in sovrappeso l’attività sportiva è fondamentale.

  • L’importante è scegliere uno sport che sia cucito su misura, che appassioni il bambino in modo che egli possa viverlo come una scelta e non solo come una costrizione. Certamente la preferenza va indirizzata verso quelle attività aerobiche: come la corsa, il nuoto, il ciclismo, il calcio.
  • La frequenza consigliata è di tre volte alle settimana per un’ora di allenamento. Soprattutto se il bambino ha delle oggettive problematiche di obesità, l’allenamento dovrà essere sempre sostenibile, per non creare frustrazione e scoraggiamento e potrà aumentare di volta in vota rispetto alla resistenza fisica sviluppata dal bambino.

Obesità e complicazioni

E’ bene, infine, ricordare che l’obesità e il sovrappeso sono causa, di altri seri problemi legati alla salute come:

  • muscolatura poco elastica e tonica
  • l'eccessivo peso causa delle modifiche alla struttura ossea come le 'ginocchia a X' o i 'piedi piatti'
  • che a patologie più importanti come diabete, ipertensione e problemi cardiologici.

 

Trucchetti da non sottovalutare

Adottare alcune piccole abitudini di vita, senza troppo disturbo, riescono ad avere alla lunga, dei risultati apprezzabili. Quali?

  • Usare le scale al posto dell’ascensore, andare in bici invece che in macchina, fare una passeggiata invece di guardare la televisione.
  • Proporre, durante i pasti, ai bambini dei portate colorate, vivaci e ricche...
  • E perchè non pensare di cucinare il pasto insieme? Un ottimo modo per impegnarli e abituarli ad un corretto approccio alimentare.

 

Leggi anche

capriati bw square
Francesca Capriati
Giornalista
Mamma blogger
Dalla gravidanza al parto, dall'allattamento all'adolescenza: il mio spazio virtuale per condividere esperienze, difficoltà ed informazioni.